Questo sito utilizza cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie.Clicca qui

SanPonziano.net

Parrocchia San Ponziano di Roma

Storia della parrocchia

La parrocchia è stata eretta il 3 febbraio 1963 con il decreto del Cardinale provicario Luigi Traglia "Paterna sollicitudine" ed affidata al clero diocesano di Roma.

La costruzione della chiesa di S. Ponziano è stata ultimata nel 1974.

Ingresso della chiesa parrocchiale di San Ponziano

La vicecura è stata istituita il 17 dicembre 1954 dal Cardinale Vicario Clemente Micara e dichiarata dipendente dalla parrocchia di S. Maria Assunta al Tufello. La parrocchia è stata eretta il 3 febbraio 1963 con il decreto del Cardinale provicario Luigi Traglia "Paterna sollicitudine" ed affidata al clero diocesano di Roma. La prima sede provvisoria era la cappella delle Suore degli Angeli in Via Monte Fumaiolo, la seconda un locale sotto un palazzo in Via Albertazzi. Un ambiente più piccolo in Via Oliva fungeva da luogo sussidiario di culto con il nome di Cappella di S. Elena. I primi sacerdoti di S. Ponziano furono Don Fernando Dalla Libera e Don Gianni Todescato, coadiuvati da Don Siro Todescato. Nel 1963 arrivò Don Aurelio, che resse la parrocchia per ben 37 anni, fino alla sua morte nel 2000.
 

Gli avvisi e le notizie della parrocchia San Ponziano possono essere seguiti anche sui social network

Facebook icona Facebook

Twitter icona Twitter

Condivisioni

Cerca

Mappa visite

Copyright © 2020 Parrocchia San Ponziano di Roma. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.


Creative Commons License
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.