Questo sito utilizza cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie.Clicca qui

Elevazione a diaconia della parrocchia

Titolare: cardinale Urbano Navarrete Cortés

Il 24 novembre 2007 la parrocchia San Ponziano è stata elevata alla dignità di diaconia da papa Benedetto XVI.

Domenica 13 gennaio 2008, festa del Battesimo del Signore, il card. Urbano Navarrete cerimonia di insediamento del card. Navarreteha preso possesso della sua chiesa titolare. Erano presenti mons. Bertolone, vescovo di Cassano allo Jonio e per tanti anni sottosegretario alla Congregazione dei religiosi, padre Ghirlanda, rettore della Gregoriana, diversi professori della stessa università, il decano della facoltà di Diritto canonico dell'Angelicum, padre Bruno Esposito, tutti i sacerdoti di S. Ponziano e diversi altri della prefettura. Era presente anche urta folta rappresentanza di fedeli e sacerdoti di Gesù Divino Lavoratore, dove padre Navarrete ha esercitato il ministero della confessione ogni domenica per oltre quarant'anni.

Il cardinale è stato accolto alla porta della chiesa dal parroco che gli ha porto il crociffisso da baciare, poi ha asperso i fedeli con l'acqua benedetta, mentre il coro cantava "Ecce sacerdos magnus".

All'inizio della Messa il parroco ha letto la Bolla Papale che eleva S. Ponziano al rango di diaconia, mentre il cerimoniere pontificio, mons. Stefanetti, che ha guidato magistralmente tutta la celebrazione, ha dato lettura della Bolla che nomina il card. Navarrete titolare della stessa.

Il parroco ha rivolto un saluto a padre Navarrete, definendo la celebrazione - pur solennissima - una festa di famiglia.card. Urbano Navarrete Cortés

Nell'omelia il card. Navanete ha affermato: "Con questa celebrazione divento 'prete romano'. Veramente già lo ero, non solo per la collaborazione a Gesù Divino Lavoratore, ma perché sono stato addirittura membro del Consiglio pastorale diocesano ed ho partecipato al Sinodo diocesano di Roma. Ora sono un parrocchiano di S. Ponziano. Io pregherò per voi e chiedo a voi di pregare per me".

La Parrocchia ha donato al card. Navarrete una piccola icona di Maria, perchè guardandola ogni giorno pensi che i fedeli di S. Ponziano pregano per lui e attendono le sue preghiere.

Dopo la Comunione anche il parroco di Gesù Divino Lavoratore, don Riccardo Lamba, ha rivolto una parola di saluto e di ringraziamento a Padre Navarrete, donandogli una stola viola in ricordo del suo ministero di confessore.

Al termine in sacrestia è stata data lettura del "Rogito", come è previsto dal cerimoniale della Presa di possesso, e una qualificata rappresentanza di sacerdoti e laici ha apposto la propria firma all'atto.

Il card. Navarrete si è poi trattenuto al rinfresco organizzato congiuntamente dalle catechiste di S. Ponziano e dalle signore di Gesù Divino Lavoratore.

Il 22 novembre 2010 il Cardinale Urbano Navarrete Cortés, all'età di 90 anni, è tornato alla casa del Padre.

Mercoledì 24 novembre 2010, alle ore 11.30 all'Altare della Cattedra della Basilica Vaticana, hanno avuto luogo le Esequie del Signor Cardinale Urbano Navarrete, S.I., Diacono di San Ponziano.

La Santa Messa è stata celebrata dal Sig. Cardinale Angelo Sodano, Decano del Collegio Cardinalizio, insieme con gli Em.mi Signori Cardinali.

Al termine della Celebrazione Eucaristica, il Santo Padre Benedetto XVI ha rivolto la Sua parola ai presenti ed ha presieduto il rito dell’Ultima Commendatio e della Valedictio.